Loading...

Liofilizzati al ganoderma

L'equilibrio del tuo benessere

/ Domiciliari / Liofilizzati al Ganoderma

Liofilizzati al ganoderma

L'equilibrio del tuo benessere


EquilibrioDisponibili in 3 gusti – Caffè Arabica, Orzo e Tè Verde al limone – i liofilizzati Mavex sono nati per ottimizzare e potenziare l'azione della linea cosmetica forever Ganoderma.


Assunti a stomaco vuoto, in associazione a un frutto ricco di vitamina C o semplicemente sciogliendoli nel latte, agiscono favorendo le naturali difese organiche durante tutto l'anno, contrastano i fenomeni infiammatori, hanno un'azione antiossidante e combattono i radicali liberi; inoltre, costituiscono un ottimo tonico, favorendo un aumento dell'energia e contrastando stress e stanchezza. Ogni bustina contiene 0,50 gr. di Ganoderma Lucidum, ovvero la dose giornaliera consigliata per un soggetto sano.

Negli ultimi 30 anni le molecole bioattive dei funghi sono state studiate in modo approfondito; in particolare, per quanto concerne l'azione cosmetica del Ganoderma Lucidum, gli studi clinici hanno evidenziato il miglioramento complessivo della pelle in fatto di idratazione, tonicità e riduzione delle rughe.

Utilizzato già 4000 anni fa dalla Medicina Tradizionale Cinese, racchiude numerosi sali minearli, vitamine B (soprattutto Folina), 17 Aminoacidi, Polisaccaridi costituiti da Glucosio, Galattosio, Mannosio, Xilosio e Fucosio, Steroli, sostanze ad attività antistaminica, Adenosina, Triterpeni, Acido Lucidenico, Acido Genolucido, Acido Ganodermico, Germanio organico, Enzimi e Proteine.

Le straordinarie proprietà dei funghi
Poco conosciuti e quindi spesso avvolti dal mistero, sono dotati di un’intelligenza primitiva, infatti, nella classificazione scientifica degli esseri viventi (Eucarioti), i funghi li troviamo prima delle piante e secondi soltanto agli animali/uomo.
Pensate solo quanti vantaggi abbiamo ottenuto con il loro utilizzo nell’ultimo secolo: ad esempio con i Microfunghi come la Penicillina, scoperta nel 1928 da Alexander Fleming che ha permesso di salvare milioni di vite, o la Ciclosporina, utilizzata nelle malattie autoimmuni e per evitare il rigetto nei trapianti d’organo; in campo alimentare i Saccharomyces cerevisiae utilizzati per la produzione di vino e birra, in agricoltura con la micorrizazione delle piantine usata per farle crescere rigogliose e sane o pensate alla Mycoremediation utilizzata per la salvaguardia ambientale e il recupero di ambienti inquinati, reso possibile dai miceli del fungo che decompongono gli idrocarburi e distruggono tossine, come le diossine e i metalli pesanti.

Uomo di OtziUso dei funghi nell’antichità
L’uso dei funghi da parte dell’uomo risale alla notte dei tempi, pensate che anche l’Uomo di Otzi (Uomo Similaum, risalente a 5300 anni fa) ritrovato sui ghiacciai dell’Alto Adige, portava con se un sacchetto di funghi essiccati, usati per svariati utilizzi (come emostatico, antisettico, per il fuoco, ecc...).
In molte culture gli “sciamani” e “curanderos” li usavano per affinare le loro capacità curative, e aumentare i livelli di consapevolezza, in Oriente si riteneva che l’azione dei funghi si estendesse anche a livello psico-emozionale oltre che fisico: ad esempio, ad uno dei funghi più antichi e più conosciuti, il Reishi (Ganoderma Lucidum), sono stati attribuiti nomi quali il “fungo dell’immortalità” o “il fungo dei 10.000 anni” o “l’erba della potenza spirituale”.

I funghi nella Medicina Tradizionale Cinese
La prima notizia sull’uso dei funghi in MTC risale al trattato Shen Nong Ben Cao (Divine Farmer´s Materia Medica) scritto nel 250 a.C., anche se la leggenda lo fa risalire al 28° secolo a.C., nel quale le piante medicinali vengono divise in 3 classi, la più importante delle quali racchiude le piante con azione tonificante dell’organismo, quelle che rafforzano la costituzione piuttosto che trattare la malattia. Lo Shen Nong Ben Cao riporta: “la classe superiore comprende 120 erbe. Sono le erbe dell’imperatore. Controllano il mantenimento della vita… non sono tossiche. L’assunzione anche di grandi quantità per lunghi periodi di tempo non è dannosa. Se uno vuole tonificare il Qi (l’energia vitale) e prolungare la vita senza invecchiare, deve prendere le erbe appartenenti a questa classe…” di cui fa parte il Reishi o Ganoderma Lucidum.

Proprietà e funzione dei funghi
L’azione principale dei funghi a livello fisico è quella di potenziamento e modulazione del sistema immunitario per renderlo più “veloce” a riconoscere e a rispondere agli “stimoli”, questo è dovuto alla presenza di elevate quantità di polisaccaridi (beta-glucani), glicoproteine ed enzimi.

Molecole bioattive dei funghi
Le proprietà dei funghi sono legate principalmente a 3 classi di composti:
Enzimi: prevenzione dello stress ossidativo e inibizione della crescita cellulare. Lattasi, SOD, glucosio-ossidasi, perossidasi, ecc.., quindi con forte azione antiossidante.
Metaboliti secondari: con varie attività biologiche, in particolare le proprietà chelanti permettono di legare le sostanze tossiche presenti nei tessuti e ne facilitano l’eliminazione, contrastando l’astenia e la stanchezza dovuta all’accumulo di tossine.
Polisaccaridi (βeta-glucani, glicoproteine): hanno attività immunomodulante, sono costituiti da molecole ad alto peso molecolare che ne rende difficile l’assorbimento. I risultati migliori si ottengono assumendo i polisaccaridi a stomaco vuoto associati alla vitamina C che ne facilita l’assorbimento, aumentando l’azione dell’estratto di Ganoderma Lucidum.

Componenti del Ganoderma Lucidum
Sali minerali: Ferro, Zinco, Rame, Manganese, Magnesio, Potassio, Calcio, Germanio
Vitamine B, soprattutto Folina
17 Aminoacidi (tra cui tutti gli essenziali)
Polisaccaridi costituiti da (glucosio, galattosio, mannosio, xilosio e fucosio)
Steroli precursori ormonali
Sostanze ad attività antistaminica
Adenosina
Triterpeni
Acido Lucidenico, Acido Genolucido, Acido Ganodermico
Germanio organico
Enzimi
Proteine

GanodermaCaratteristiche nutrizionali
Contiene:
7 volte la vitamina C contenuta nelle arance
15 volte il magnesio contenuto nei broccoli
3 volte il ferro contenuto negli spinaci
3 volte gli antiossidanti contenuti nei mirtilli
6 volte il calcio contenuto nel latte
8 volte gli omega 3 contenuti nel salmone
maggiori proteine rispetto ai legumi

Attualmente esistono 783 pubblicazioni scientifiche relative all’utilizzo del Ganoderma Lucidum, in cui sono elencate 150 diverse proprietà benefiche, fonte: PubMed Central (PCM) archivio gratuito di scienze biomediche e della vita (US National Library of Medicine Institutes of Health).

 


MATERIALE DI COMUNICAZIONE

Scopri tutti i materiali di comunicazione da esporre nel tuo negozio.


 

Contattaci

Chiamaci
+39 011.3473989
Indirizzo
C.so Traiano 14/9, 10135 Torino
Scrivici